una buona notizia

Anzi, ottima. Nanni Moretti è stato nominato presidente della giuria del prossimo Festival del Cinema di Cannes, a maggio. Una bella soddisfazione non soltanto per lui, ma per tutti quelli (e io mi annovero tra questi) che hanno seguito la sua ricerca.

A mio parere si tratta di una ricerca più intellettuale che cinematografica, considerando Moretti un “esploratore” della condizione umana e di alcuni temi essenziali come la solitudine, il rapporto con il potere, la crisi delle relazioni, la caduta dell’ideologia e la difficoltà nella comprensione dell’altro. Temi che hanno contraddistinto una cinematografia scarna, incentrata sugli attori e sulla loro capacità espressiva, ridotta nei movimenti di macchina e sottratta a ogni superflua spettacolarità, dunque ridotta dentro interni se non stanze (come appunto “La stanza del figlio”), a contraddistinguere un discorso interiore.

Per queste sue caratteristiche, Nanni Moretti è molto amato in Francia, ma per fortuna anche nel nostro paese, dove in moltissimi siamo orgogliosi di lui. Bravo Nanni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: