ananas

Non che di essere una gran cuoca, ma oggi ho fatto una torta di ananas seguendo una ricetta inglese. E’ buonissima, così consiglio la ricetta. Si tratta della torta “capovolta” all’ananas (tra l’altro, carino il fatto che si capovolga un dolce fatto con un frutto dal nome quasi palindromo). Le ricette inglesi e americane sono più pratiche perché invece di usare i grammi, si usano cucchiai e tazze, così non si diventa matti con le bilance.

ingredientI:

  • 1 lattina di ananas
  • 1/2 tazza di burro (o margarina, io ho usato margarina)
  • 1 tazza di zucchero
  • 2 tazze di farina
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 1 tazza di latte (o succo d’ananas, io ho usato questo)
  • 2 cucchiai da tavola di burro (oltre alla tazza)
  • 3/4 di zucchero di canna

 

Miscelare il burro o la margarina con lo zucchero, aggiungere le 2 uova e poi la farina e il lievito , ammorbidendo la pasta con il succo di ananas. Aggiungere un pizzico di sale.

Preparate poi la glassa: in una padella, sciogliere il burro, poi aggiungere l’ananas a pezzetti e lo zucchero di canna, mescolare bene. Mettere questa glassa sul fondo della tortiera, poi versarci sopra l’impasto preparato in modo da coprire tutta la glassa (conviene versare l’impasto non in un unico punto centrale, ma un po’ alla volta intorno e poi al centro della tortiera, in modo da non far spostare i pezzi d’ananas).

Infornare a 180° per 3/4 d’ora. Comunque, controllate la torta in modo che sia ben cotta dentro (io uso sempre uno stecchino per vedere se dentro è asciutta).

 

 

Annunci
2 commenti
  1. Elena Gagliardi ha detto:

    Gnummy! Questa me la segno!
    Io oggi sono stata invece “autrice” di un’ottima crostata con le mele, fatta con la lavorazione crumble (tanto per restare in tema), peccato che stia già per finire…

  2. Elena ha detto:

    Allora finalmente ho provato questa deliziosa torta ma ahimè: rispetto a questa foto la mia è un relitto! E dire che con i dolci me la cavo piuttosto bene. Forse l’errore è stato utilizzare uno stampo con la fascia laterale apribile, nonostante lo abbia ben imburrato il dolce è rimasto un po’ attaccato alle pareti, quindi esteticamente lascia molto a desiderare.
    Comunque è la prima volta che uso la margarina e direi che la prova consistenza e sapore è stata superata a pieni voti!
    Grazie 1000 per la ricetta, perfezionerò i dettagli e la annoterò nel mio ricettario, come si dice…scripta manent!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: