welcome?

Mamma mia che colpo tornare in Italia!

Sono arrivata domenica e mi sono trovata in pieno sciopero dei treni, in un caos folle della stazione di Mestre (dovevo andare a Udine per un incontro con le scuole che infatti ho avuto stamani). La sensazione è quella di arrivare in un paese tutt’altro che accogliente, anzi respingente!

Magari siamo tutti sempre disinformati, mentre dovremmo stare sempre accorti, perché qua gli scioperi piovono come grandine, non sono fatti rari ma consueti. Fatto sta che invece, ci illudiamo di meritarci servizi decenti, così in tanti speravamo e guardavamo il tabellone dove i treni apparivano soppressi uno dopo l’altro, tipo goccia cinese. Dopo di che, parte la solita mobilitazione all’italiana: chi chiama in soccorso i parenti che arrivano in auto, chi si fa ospitare dagli amici sulla via di casa, chi  attende il primo treno garantito, per arrivare a destinazione a mezzanotte, sperando che il treno non si trasformi pure in zucca.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: