cinque stelle

Dalle elezioni il vincitore è il Movimento 5 stelle fondato da Beppe Grillo. Su questo non ci piove.

Confesso di essere molto poco informata sul neo-partito, che però si chiama movimento in quanto non è un vero partito e non ha dirigenti né struttura degli aborriti partiti. Non so se si chiama cinque stelle come riferimento agli hotel di lusso o se sono le vaghe stelle dell’orsa o le stelle del carro… Mah.  Quand’ero ragazza, la stella a cinque punte la usavano i brigatisti rossi, e ho detto tutto.

Se uno va a leggersi il programma, ci sono molti punti interessanti, buttati giù un po’ come la lista della spesa, dall’informazione all’energia al rapporto tra cittadini e stato eccetera. Punti con cui magari ci troviamo d’accordo, messi lì come sono, con la vaghezza e la forza degli imperativi o degli infiniti desiderativi che potrebbero essere anche questi: non fumare, mangiare sano, coltivare senza pesticidi…

Poi, per me il problema è proprio Beppe Grillo.

Un comico genovese che faceva molto ridere trent’anni fa, che si è messo a fustigare il sistema ed ha preso toni predicatori a me, scusate, pare un po’ delirante. Ce n’era già un altro che sapeva tutto e sapeva fare tutto, e aveva soluzioni per tutto. Anche lui veniva dallo spettacolo, e guardate ora dove siamo.

Annunci
1 commento
  1. Elia Zardo ha detto:

    CONCORDO con le tue riflessioni e il sentimento di fondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: