grilli per il capo

Ora noi siamo appunto presi dai nostri Grilli per il capo, ma la vera calamità è l’ennesimo trionfo di Putin in Russia, salutato anche da un piccolo drappello di ex-autorità occidentali, ormai più celebrità che personaggi di peso politico, come il nostro ex presidente, peraltro molto ilare.

Eppure c’è poco da ridere e da esultare all’insediamento di un tiranno. Certo, un tiranno dei nostri tempi, vestito da impiegato dello Stato e non con le divise da dittatore africano o sudamericano, protetto e foraggiato dai soldi degli oligarchi e favorevole a tutte le libertà capitalistiche, ci mancherebbe.

Viene da piangere a leggere quel che scriveva Anna Poliktovskaja sei anni fa:

“Ma il circo non può durare a lungo, e un potere che gode dei servigi dei mattaccini è destinato a marcire. L’informazione epurata che abbiamo in Russia – la menzogna globale orchestrata dai funzionari di Stato in favore di una “giusta immagine della Russia di Putin” – sta degenerando sotto gli occhi di tutti in una tragedia che le autorità non riescono a gestire e che affonderebbe una portaerei”

(Anna Poliktovskaja, Per questo, Adelphi 2009)

Dura, eccome se dura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: