margin

Se Beppe Grillo si fosse impegnato prima, e magari su scala mondiale, chissà se oggi avremmo un film come “Margin Call”. Perché siamo proprio nel cuore del capitalismo finanziario di qualche anno fa e quello che avviene è una catastrofe sul modello Lehman Brothers, con tremendi conseguenze che non vediamo, ma sappiamo, noi spettatori di un dramma molto teatrale, tutto girato dentro il palazzo newyorkese dove si decidono con grandissimo cinismo i destini di milioni di persone.

D’altra parte, osserva uno degli spietati trader, tutti vivono in un mondo artefatto, assai al di sopra delle proprie possibilità, cullati nell’illusione che vada tutto bene, salvo disperarsi e maledire la causa dei loro problemi quando si scopre la fragilità del sistema, quando i signori della finanza decidono di sacrificare persone e cose, per riequilibrare i propri conti e restare in sella (dorata).

Certo, è un film faticoso e angosciante. Infatti eravamo un pugno di spettatori, in sala. Un po’ forse per il titolo incomprensibile (che è questa chiamata al margine? Boh), un po’ per le faccende da top manager che alle persone normali sinceramente interessano poco. Il film poi ti mostra il solito mondo di maniaci del lavoro, poveracci senza famiglia, senza vita propria. Ma davvero vale la pena guadagnare ottanta milioni di dollari l’anno per essere così? Per spenderli in macchine di lusso e abiti, case vuote, e niente affetto? Ci si consola dei nostri assai magri guadagni, comunque ci si sente infinitamente più ricchi andando via dal cinema sottobraccio al nostro compagno di vita (e da una vita), insieme agli amici affezionati (pure loro da una vita).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: