ZZ plastic

Finalmente ho avuto l’occasione di conoscere un chirurgo plastico, uno di quelli che cambiano i connotati alle donne giocando sull’illusione della restituita giovinezza, uno che guadagna soldi a palate con le punturine e il laser, tanto sono interventi ambulatoriali, che sarà mai?

L’ho incontrato perché, non pago di avere il suo studio, anzi un istituto in città, fa qualche scappatella in provincia, dove è ospitato da un normalissimo istituto di bellezza, di quelli che fanno pedicure e depilazioni, frequentatissimo insomma dalle donne di tutte le età e di tutte le tasche. Ma la presenza del chirurgo incuriosisce, magari fa venire il pensierino: e se mi spianassi la fronte? Se gonfiassi un po’ il labbro? Se togliessi il neo sul naso?

Insomma, mentre esco dalla stanzetta dove sono andata a fare un banalissimo pedicure, incappo in questo signore dall’aria minacciosa, che urlava contro il governo Monti, non ho capito perché ma forse per via degli odiati controlli fiscali. Siccome ero lì interdetta, la titolare del salone si è sentita in dovere di presentarmi al medico, il quale ha affermato, non so per quale motivo, che ci conoscevamo. E anzi, che aveva già visto prima i miei nei del viso, che potrebbe togliermi in quattro e quattr’otto con il laser.

Lo guardavo sgomenta, e ho opposto una pacata ma decisa resistenza. Lui ha alzato la voce, ha tuonato che i nei sono bruttissimi e che con il laser scompare ogni pecca. Gridava, con occhi furiosi, e io lo osservavo.Perché uno così, accanitissimo sui piccoli difetti delle donne, anziché un dio greco è un brutto uomo, completamente calvo con, in compenso, una imbarazzante barba, arruffata e lunga fin quasi sul petto come uno dei ZZ Top, ma direi il cugino brutto dei ZZ Top.

Perciò, signore mie, la prossima volta che uno di questi vi vuole mettere le mani addosso, prima guardatelo bene. E magari, andandovene, intonate “have a little mercy” dei ZZ top.

Annunci
3 commenti
  1. Rita B. ha detto:

    Povero uomo che pena mi fa !

  2. Stefano ha detto:

    Il problema e; che tutti noi veniamo influenzati (quando non comandati) da gente come questa e anche peggiore (il sentimento di quando scopriamo le brutture di un comprimario della politica, di cui ignoravamo l’esistenza…). Come dici tu: dobbiamo agire prima di tutto su noi stessi, per scrostare certe immagini mentali troppo luccicanti.
    Grande pezzo, comunque. Dovresti ampliarlo, credo. Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: