che occhi grandi che hai


cappuccetto
Chi ancora pensa che i libri illustrati siano roba per bambini, si procuri per favore l’ultimo bellissimo libro di Roberto Innocenti, maestro acclamato in tutto il mondo per la sua arte pittorica, il suo calligrafismo realistico, il suo personale modo di proporre le fiabe, offrendo scenari superbi e ambientazioni in epoche per niente fiabesche, in contesti realistici.

Si tratta di un Cappuccetto Rosso (La Margherita edizioni, 2012) contemporaneo e metropolitano, dove la bambina dal cappottino rosso parte dal suo appartamento in un condominio di periferia e si perde nel cuore della città, rischiando di essere aggredita da un gruppo di balordi. Per fortuna interviene un “cacciatore” che la accompagna fin quasi alla roulotte trasformata in baracca dove vive la nonna… La storia, come la fiaba originale dei Grimm finirebbe molto male, ma (come fece Perrault) si offre un happy end dove Cappuccetto riabbraccia la mamma e il “lupo” finisce in manette.

Insomma, se ancora credete che pure le fiabe sono soltanto roba per bambini, comprate e leggete questo libro di grande formato per ammirare meglio le immagini e capirete che non solo le illustrazioni e le fiabe, ma anche i libri, i bei libri, non sono soltanto giochi per bambini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: