teatro

castriIl teatro italiano ha perso un autorevole esponente con la scomparsa di Massimo Castri, regista intelligente, profondo, innovativo che ha lavorato tra gli anni felici per il teatro (gli anni 70 dello scorso secolo) fino ai meno fortunati giorni nostri, che hanno quasi cancellato la produzione teatrale italiana, almeno quella di prosa, mantenendo in vita un teatro un po’ paludato per gli anziani che vanno il pomeriggio nelle poltrone a sonnecchiare durante l’ennesima messa in scena di Pirandello in versione Lavia.

Anche Castri amava Pirandello e ne aveva ricavato bellissime regie, almeno quelle che io ricordo: “Vestire gli ignudi”, “La vita che ti diedi”, “Così è se vi pare”, quest’ultima con la bellissima e brava Patrizia Zappa Mulas, attrice e scrittrice che soltanto chi frequenta il teatro conosce, e dunque una minoranza pari o forse anche inferiore ai lettori. In quelle regie, Castri inseriva le canzonette, i filmati, i simboli, le ripetizioni, le divisioni di spazio, che ho rivisto poi in altri spettacoli, scopiazzati e decontestualizzati rispetto alla riflessione sull’incomunicabilità pirandelliana all’interno della società borghese mercantile, ipocrita, crudele, misogina.

Già che c’ero, appunto in quegli anni Settanta di fervore teatrale, lessi pure il suo saggio “Per un teatro politico” (1973, ma io l’ho letto nel 1978, da ventenne molto teatralizzata). Non so se oggi si trovi più e neppure se si legga più. Il teatro da noi è trattato come una creatura effimera e a parlare di certi protagonisti, di attori, attrici, registi, spettacoli e testi importanti sembra di raccontare un’epoca antica, più antica ancora dell’Unità d’Italia!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: