la nostalgia non è più…

caffé ViennaLa nostalgia non è più quella di un tempo: questo era il titolo del bellissimo libro di Simone Signoret, sua autobiografia.

Bene, la nostalgia per me non è proprio più quella che avevo all’estero pensando a casa, ma è quella che provo quando rientro a casa e penso alle belle, piacevoli e ordinate città che visito ogni volta. Ma com’è che mi sembrano tutte splendide e vivibili? Sono ormai presa dalla sindrome esterofila che mi obnubila la vista e la mente?

Non lo so, però mentre un tempo tedeschi inglesi e francesi venivano in Italia incantati e felici, e ci invidiavano per il nostro stile di vita, per la dolcezza del paesaggio e delle persone, ora ci guardano sconcertati e preoccupati, talvolta persino angosciati. Non so quanti di loro decideranno di venire a passare le vacanze da noi, quest’anno. E c’è caso che se vengono (ma gli inglesi ormai sono tutti in Spagna e in Francia), soffrano terribilmente della nostalgia delle loro città sicure, serene, pulite, curate e piene di cultura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: