mappe

chabonMaps and Legends dello scrittore americano Michael Chabon (Forth Estate, 2010, pubblicato in italiano da Indiana, 2013) è un bel saggio sulla narrativa che riflette sui labili confini tra generi letterari e tra tipologie, e potrebbe anche accendere una discussione, se ci fosse voglia e tempo e attenzione alla letteratura oggi (ma abbiamo ahinoi troppe preoccupazioni per curarci di “quisquilie” letterarie), sulla narrativa di “intrattenimento”, sul significato di intrattenimento che in molti ambienti (accademici, per esempio) è considerata di per sé una funzione negativa. Ma chi scrive è un narratore e dunque ricorda per esempio l’etimologia di intrattenere (buffo leggerlo in inglese) che viene dal latino e significa “reggersi in due”, si suppone in questo caso lettore e narratore. Altro potrebbe essere perciò il divertimento (dal latino di-vertere, allontanarsi, distogliere) che prevede un movimento non di condivisione e sostegno, ma di separazione.

Intrattenersi quindi può essere leggere Shakespeare o Kafka, se per un lettore questi autori sono di sostegno, profondità, piacere nel leggerli e riflettere.

Ecco perché Chabon polemizza, con garbo, sulle classificazioni dei generi letterari, sulla considerazione di una letteratura principale, alta, che si suppone ponderi sulla condizione umana in modo filosofico e lessicalmente ricco, e una narrativa di genere come la fantascienza o il thriller, che sempre di più accolgono e sono scelte da scrittori di grande calibro per storie allegoriche e metaforiche dell’attualità.

Non vi dico poi che piacere leggere le considerazioni sulla letteratura per ragazzi, quella che di solito si considera una letteratura pedagogica, propedeutica per la vera e importante narrativa. Qui Chabon prende ad esempio Philip Pullman e il suo mondo poetico, fantasioso, visionario e chiama tutti noi, gli autori di narrativa per adolescenti, “adventurers”, “avventurosi che tracciano il loro percorso nella terra di confine tra i mondi, un luogo che, peggio che vada, è invisibile, e meglio che vada, è inospitale.”

Annunci
3 commenti
  1. Sonia Grisendi ha detto:

    Buonasera dottoressa Zannoner la disturbo per chiedere se e dove si possono trovare suoi audiolibri per ragazzi. Il giorno 10 aprile i ns figli 14enni della terza media di Montecchio Emilia avranno un incontro con lei presso la biblioteca comunale nell’ambito del programma “incontro con l’autore”. Un ragazzo della ns classe e’ gravemente ipovedente e non riesce a leggere libri sia in formato cartaceo sia ebook. La ns biblioteca non dispone di suoi audiolibri e controllando su internet ci risulta che solo il testo la rubamamma contine c’è audio (ma ci sembra un libro per bambini più piccoli). Sarebbe stato bello farlo partecipare attivamente. Ha un suggerimento da darmi? Ringraziandola per la gentile disponibilità porgo,
    Distinti saluti

    • Cara Sonia, le ho risposto all’indirizzo privato, ma colgo l’occasione per scrivere qui sul blog che uno dei miei libri, A piedi nudi a cuore aperto, si può trovare in CD, letto da Chiara Bertoia, grazie al Centro Internazionale del Libro Parlato “Adriano Sernagiotto” di Feltre (BL). Per informazioni: http://www.libroparlato.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: