con un poco di zucchero

poppinsNon era geniale questo gingle di Mary Poppins? Con un poco di zucchero la pillola va giù… e poi l’indimenticabile Supercalifragilistichespiralidoso, Can Camin, canzoncine che hanno accompagnato l’infanzia di tutti, non so se ancora oggi, ma nello scorso secolo di sicuro. L’abilità della ditta Disney fu infatti di trasformare in un musical un libro che in sé non era poi questa gran cosa, io credo di averlo trovato anche un po’ noioso, pensato più per scopi pedagogici che non di intrattenimento. Ma non considero quest’ultimo termine come negativo, anzi. Io adoravo il film Mary Poppins, mi dava ogni volta (dunque rivelo di averlo visto tantissime volte) una sferzata d’immaginazione.

Saving Mr Banks, il film che la produzione Disney ha realizzato su un’accoppiata quasi impossibile e cioè Walt Disney e Pamela Travers, l’americano ottimista e allegro e l’inglese acidina e severa, pecca proprio nel trasformarlo un po’ in una pillola. Il film è magnifico con un cast superbo (Tom Hanks ottimo, Emma Thompson perfetta), fotografia bellissima, immagini scintillanti. Ma l’indulgere nello psicologismo, con Disney che s’improvvisa quasi psicoterapeuta, a mio parere riduce tutto al solito meccanismo di drammi familiari e relazioni irrisolte o colpevoli con il padre, con un magnate del cinema che viene a risolvere tutto in quattro e quattr’otto. Questa è una pillola che sinceramente a me non va di buttar giù.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: