Seducenti immagini

Chi lo avrebbe mai detto che gli statunitensi fossero il pubblico meno interessato all’arte del mondo? Camille Paglia, docente di studi umani e mass media negli Stati Uniti, accusa il proprio paese di ignoranza, rozzezza e persino sospetto nei confronti degli artisti (considerati “fannulloni” in una società materialista e con il mito degli affari). In questo suo brillante, e per certi versi sconcertante, saggio sull’arte, intitolato “Seducenti Immagini”, edizioni Il Mulino 2013.

Sconcertante perché nell’introduzione la nostra autrice non risparmia i suoi strali a nessuno: al sistema scolastico americano, all’accademia, ai musei che non sanno dialogare con il pubblico … se volesse ampliare la sua visione e venire anche in Italia, culla dell’arte antica e rinascimentale, potrebbe scrivere una nuova enciclopedia delle miserie in cui versa la comprensione e l’apprezzamento dell’arte, oggi.

Ma tornando al libro, è utile raccogliere il consiglio di avere in casa almeno un volume di educazione alla storia dell’arte, soprattutto per i bambini e i giovanissimi, che dell’arte sanno poco o nulla, né certo possono accontentarsi di avere frammentarie e incomplete informazioni dalla rete. Bisogna “reimparare a guardare” attraverso Seducenti immagini“la contemplazione artistica”, ci dice Paglia. Perciò nel libro ci propone un percorso di immagini, dall’antico Egitto fino al cinema contemporaneo di George Lucas, considerato dall’autrice uno dei più importanti artisti contemporanei, per il rinnovamento del linguaggio cinematografico e pittorico.

Certo, per apprezzare questo volume, bisogna avere una buona conoscenza d’arte, cinema, danza e altre discipline artistiche, per poter raccogliere le molte citazioni che accompagnano la sua esposizione, non certo divulgativa, ma critica e interpretativa.

Annunci
1 commento
  1. Fervida amante dell’Arte, la ringrazio per aver segnalato questo libro.
    Sono fermamente convinta che grazie ad essa gli animi possano nobilitarsi, partire alla ricerca del BELLO e annientare la parte più arida dell’animo umano, quella che lo priva del piacere di gustare e governare il nostro fantastico pianeta !

    Rita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: