piccoli rohmer

A un certo punto ti sembra di diventare come tuo papà o come il tuo prof. Perché vai al cinema e trovi né più né meno che le riproposte di decenni fa. D’altronde si sa, l’arte si nutre di arte e dunque la letteratura di letteratura e il cinema di cinema. Certo, ci sono anche vie nuove, altrimenti si arriva allo spolpamento e anche al rigurgito. Però la visione originale e il grande talento non è da tutti.

francesIl regista Noah Baumbach non è certo Wes Andersen, per intendersi, anche se spesso ha collaborato con lui. Così questo film, Frances-Ha, che si avvale di una strepitosa protagonista, non ha certo la limpidezza e la pregnanza della produzione di Andersen. E’ un film “carino” (mi rendo conto sia termine odioso e imprecisato, né bello né brutto), in un bianco e nero da classici film di Woody Allen o della Nouvelle Vague alla quale si ispira. Perché Frances, ballerina non proprio speciale, non più così giovane né già adulta, insomma in cerca di realizzazione, amore, casa propria, ricorda tanto certe protagoniste di Rohmer, come Delphine de “Il raggio verde”, ragazza spaesata e insicura. Certo, Frances non è tristemente depressa e se ha delusioni le annega americanamente nell’alcool, è “povera” nell’accezione newyorkese di alto livello, perché comunque paga mille dollari al mese per l’affitto di una stanza in un appartamento in coabitazione. Ma ha quell’incertezza, quell’indefinizione di chi prolunga l’adolescenza e l’aurea vita da college ben oltre la soglia consentita.

Con questo, il film è estremamente attuale e ci fa molto pensare alla condizione dei giovani anche americani che non possono costruirsi non diciamo un futuro, parola grossa, ma anche un presente, sono sempre al principio della vita adulta: avere una relazione stabile, una casa, un lavoro figuriamoci, persino amicizie serie, fisse, insomma tutto quel che un tempo era dato per scontato, forse addirittura naturale, oggi sembra un’impresa al di sopra delle proprie limitate forze.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: