imitazione

imitation gameThe imitation game, il gioco dell’imitazione: bel titolo per il film di Morten Tyldum che ricorda la vicenda della decrittazione dei codici segreti durante la seconda guerra mondiale e la geniale figura (ignota ai più) di Alan Turing, il matematico che seppe costruire una macchina in grado di espugnare il formidabile apparecchio per i codici Enigma, in mano ai tedeschi.

Perché sì, è un film storico che rende grazie a questa pagina sconosciuta e anche poco onorevole dell’Inghilterra puritana e omofoba, stretta in regole ferree, dove al primo posto si collocava la disciplina militare, quando per vincere la guerra ci volle, unita alla forza, intelligenza, creatività e intuizione, una risorsa di un pensiero che “pensa” e si comporta in modo differente da quello comune. Perciò è un film sui comportamenti sociali, sull’imitazione del socialmente accettabile che è una strategia di sopravvivenza per chi non è omologabile, ed è un film sulla difficoltà di adattamento di un’intelligenza acuta e fredda, che non sa dialogare con l’emozione né con la socializzazione umana. Magnifico Benedict Cumberbatch che si cala nei panni del brillante matematico con i suoi occhi freddi e la sua espressione smarrita, che fatica a comprendere le relazioni umane.

La guerra sullo sfondo sembra quei resoconti di cronaca che ci arrivano ancora oggi in casa dalle tivù, piatta per quanto orrenda, e non sfiora il gruppo di scienziati che seguono dati statistici o strategici per limitare i danni, non insospettire il nemico, e in parte orientarlo verso obiettivi precisi. Anche questa è “imitazione” della guerra che i soldati combattono e che i civili soffrono, che distrugge mezzo mondo.

Alan Turing ebbe l’intuizione di una macchina in grado di elaborare dati da sola, in pratica immaginò il computer. Ma poiché non era bravo nell’imitation game sociale, fu condannato per omosessualità e morì a quarant’anni nel 1951, riabilitato solo due anni fa dalla regina. Se fosse vissuto, chissà se avremmo avuto portatili con il simbolo di una mela morsicata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: