archivio

Archivio mensile:settembre 2015

taxiteheranPer fare un film ci vogliono grandi mezzi, pare. Ma se si è un regista inventivo e perseguitato da un regime, se si ha avuto la proibizione di girare film per i prossimi vent’anni, a causa di opere belle e poetiche, premiatissime e sgradite al regime teocratico in questione, insomma, se uno è Jafar Panahi, il film lo realizza anche dentro un taxi che gira per le strade di Teheran: appunto Taxi Teheran (Orso d’oro a Berlino)

Potrebbe essere ideologico, di denuncia triste e tetra, invece il film è solare, e usa la strategia del sorriso per farci comprendere cosa succede: ci mostra il punto di vista infantile per spiegare l’idea di cinema del regime teocratico, fa discutere le persone dentro il taxi sulle punizioni capitali, e ci mostra una donna bellissima, che regala rose rosse e difende i prigionieri politici dicendo degli aguzzini: “sappiamo come sono, sono prevedibili.”

Sono prevedibili e arcaici, i dittatori ovunque si trovino, convinti che il mondo sia e rimanga come lo vogliono, e tentano di controllare l’incontrollabile: l’immaginazione, la creatività, e l’uso di tecnologie oggi, che permettono di fotografare e filmare anche con piccolissimi e semplici mezzi, e lanciare tutto in nuvola, inafferrabile e subito oltre frontiera.

Moltiplicando i punti di vista dentro e fuori del taxi, con l’uso di camere diverse, in mano a una bambina o a un passeggero, Taxi Teheran diventa un film vero e proprio, semplice e potente, capace di mostrare come nel cinema la “realtà” sia ricostruzione, idea, visione, pensiero, punto di vista per esprimere sentimenti, condizioni umane, tanto più forti e vere quanto più espresse in totale libertà.

 

Annunci

giorgio-maginiTra poco ricomincia la scuola (in alcune regioni è già iniziata) e io sarò con voi studenti e insegnanti.  Verrò in molte scuole e librerie italiane per confrontarmi con voi sui temi della letteratura, della lettura, dell’impegno nello studio e nel sociale. Oltre agli incontri, svolgerò laboratori e conferenze sulla lettura e la scrittura narrativa.

Ecco gli appuntamenti di ottobre:

9/10 Presidio del libro di Toritto la mattina, Libreria Svoltastorie a Bari il pomeriggio.
10/10 Presidio del Libro di Grumo Appula: la mattina con le scuole, il pomeriggio presso la Libreria “I Billini”
11/10 pomeriggio: incontro nella Libreria Ubik di Potenza
12/10 Potenza: incontro studenti primaria e secondaria la mattina; pomeriggio in libreria Ubik con genitori e insegnanti per parlare della lettura
13/10 Potenza: incontro scuole superiori
14/10 Campobasso: Libreria Zippi incontri a scuola e in libreria
19/10 Borgo San Lorenzo: giornata di formazione per i bibliotecari
23/10 Castelfranco di Sotto (PI) incontri con le scuole in occasione del Festival della Lettura
28/10 Roma, Libreria I Granai, incontro con gli studenti delle scuole superiori

A presto!