giovani blogger crescono

scrittriceA volte mi chiedono se è verosimile che Mia, la protagonista di “Voglio fare la scrittrice” (e dei due successivi Voglio fare la giornalista e Voglio fare l’innamorata, pubblicati da De Agostini) scriva in modo così appropriato, sia così matura e profonda, benché abbia all’inizio tredici e in seguito quindici anni.

Certo, facile dire che siamo in campo letterario e non per strada. Ma aggiungo anche che ho il piacere di avere lettrici che sanno scrivere bene, che leggono molto, recensiscono, addirittura hanno un proprio blog o scrivono in blog collettivi. A chi non ci credesse, ecco qua il messaggio che mi ha inviato Sofia:

Salve Paola,
Sono una 13enne che divora i libri. Sul serio, penso che non ci sia niente di meglio ( infatti ho anche un sito, volandoconilibri.wordpress.com) ! E devo dirle che i suoi li ho proprio adorati. Ha uno stile fantastico, e le sue storie ancor di più. Mi è piaciuta più di tutte la serie di Mia, perchè anch’io condivido pienamente il sogno di diventare scrittrice o giornalista. Cosa ci potrà mai essere di meglio che il donare sogni attraverso le parole scritte su carta?
Io, che ho continuatamente nuove idee per libri ( e che mi cimento subito a scrivere, anche se non ritengo pronti ad essere pubblicati) seguo SEMPRE le regole per la scrittura che ha seminato nei libri di Mia.
Posso chiederle una cosa? Che metodo usa per scrivere? Scusi, ma ci tengo molto ad avere il parere degli “esperti” 🙂
La saluto…e grazie per il suo tempo. 🙂

Cara Sofia, il mio metodo è quello della ricerca e della documentazione accurata. Lo insegno ai miei allievi. Cioè a partire da un’idea, bisogna documentarsi su ambientazione, soggetti, richiami, particolari. Bisogna intervistare chi sa tutto di un certo tema che affrontiamo, e andare in biblioteca a cercare fonti. E’ importante per me ancorare il mio lavoro a dati precisi, certi, che mi permettono di rendere una storia credibile, viva, e non banale. Tra l’altro, è un metodo giornalistico: non a caso Mia prova anche a fare la giornalista. Grazie mille cara Sofia, e complimenti per il blog!

Annunci
11 commenti
  1. Grazie, Paola, per tutti questi complimenti!
    Veramente, le parole con cui ha descritto non solo me,ma le ” lettrici che sanno scrivere bene, che leggono molto, recensiscono, addirittura hanno un proprio blog” sono gentilissime.
    Grazie anche per la risposta. Documentarsi: cercherò di farlo accuratamente 😀
    Non vorrei sembrare ripetitiva, ma un altro “grazie” è d’obbligo, per le belle cose che mi ha scritto anche sul blog.
    Seguirò i suoi consigli…e chissà che un giorno non veda il mio nome in libreria! 🙂
    Ciao,
    Sofia.

  2. Cecilia ha detto:

    Ciao Paola sono una bambina di sette anni e mi piace il tuo lavoro perché inventi tante belle storie.
    Con mia mamma ho finito di leggere da poco il primo libro di Mia e sto iniziando a leggere il secondo “voglio fare la giornalista”.
    Complimenti per il tuo lavoro!
    Ciaooo

    Cecilia

    • Ciao Cecilia, sei un tesoro! Grazie per avermi scritto, sei proprio simpatica. Un abbraccio. Paola

  3. Milù ha detto:

    Salve sig. Paola, mi chiamo Michela, sono una sua grande fan, io leggo ogni genere di libro,dai fantasy ai romanzi, ma la serie di mia mi è piaciuta tantissimo,soprattutto perchè anche io vorrei diventare scrittrice, ho letto tutti e tre i suoi libri, che mi sono serviti come ispirazione.
    Inoltre ho raccolto in un quadernetto tutti i suoi consigli, ed ora che sto scrivendo il mio libro, posso finalmente metterli in atto, sognando un giorno, forse ancora molto lontano in cui saró una scrittrice…
    Grazie per il suo tempo!!

    • Ciao Michela, grazie per avermi scritto. Molto felice che i suggerimenti di scrittura ti siano di aiuto!!! Ti annuncio che a ottobre uscirà un nuovo libro della serie Mia, ne parlerò presto su Fb e anche qui. L’ho scritto per le affezionate lettrici come te! Grazie ancora tantissimo!
      Un abbraccio ❤

  4. Milù ha detto:

    Non vedo l’ora di leggere il suo nuovo libro! Attenderò pazientemente…grazie di avermi risposto…

  5. Milù ha detto:

    Buonasera sono Michela, le ho scritto qualche mese fa per complimentarmi per i suoi libri, adesso le scrivo per sapere se era disponibile a organizzare un incontro con gli alunni e docenti della scuola che frequento nell’ambito di un progetto che meglio puó spiegarle la mia insegnante di italiano la professoressa Gumina. Qualora la sua risposta fosse affermativa potrei farla contattare dalla mia insegnante per ulteriori dettagli. Dimenticavo frequento la terza media dell’istituto comprensivo Antonio Bruno di Biancavilla( Catania) attendo la sua risposta.
    Michela.

    • Carissima Michela, mi scuso per la risposta tardiva, ma normalmente uso più Fb per i contatti. Ti ringrazio per l’attenzione e i complimenti! Come avrai visto dal mio profilo, spesso incontro ragazzi e insegnanti nelle scuole, librerie, biblioteche. Purtroppo Biancavilla non è esattamente dietro l’angolo! Abito a Firenze, come sai, quindi imagina cosa significa anche solo lo spostamento, il pernottamento eccetera. Bisogna che sia una scuola a chiamarmi, magari molto per tempo (io sono già impegnata negli incontri fino a fine maggio). Carissima Michela, se poi i tuoi compagni volessero parlare con me e farmi domande sui libri o sul mio lavoro, possiamo sempre prendere un appuntamento su Skype. Ti ringrazio per avermi scritto! Un abbraccio

      • Milù ha detto:

        Ne parlerò con la mia insegnante per un eventuale collegamento Skype, grazie di tutto!!
        Michela😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: