mercedes

End_of_Watch_coverEnd of watch è il terzo volume della trilogia di Stephen King iniziata con Mr.Mercedes, un romanzo di agghiacciante attualità. Perché il criminale protagonista del romanzo ruba una Mercedes per compiere una strage lanciandosi sulla folla in coda per fare domanda di lavoro. Non pago, decide poi di imbottirsi di esplosivo e far saltare un palazzetto pieno di ragazzine accorse a un concerto di una boy band. Non si tratta di un affiliato all’ISIS, ma il profilo folle è lo stesso: frustrazione, megalomania, sadismo, odio per la vita, che poco o nulla hanno a che vedere con le religioni, casomai con fanatismi che un tempo erano ideologici e trovavano sbocco nel fascismo o nel comunismo.

Il terzo episodio, dopo la parentesi di Finders Keepers, vede di nuovo Brady Heartfield, il maniaco della Mercedes, protagonista assoluto: dall’ospedale in cui sembrerebbe sepolto perché ha subito danni cerebrali, riesce a manovrare le persone, a spingerne alcune al suicidio, a far muovere altre come droni, grazie a un tablet con un gioco infantile e ipnotico, che funziona  come una sorta di accesso alla coscienza.

Fantascienza? Esagerazioni di un novellista? King non soltanto sembra mettere in guardia dall’ipnosi collettiva sui tablet, sugli smartphone, che spinge molte persone ad abbassare la guardia, a camminare o guidare incoscientemente, ma  supporta anche la sua costruzione narrativa con ricerche sui messaggi subliminali, sul pericolo di certi giochi per bambini che hanno provocato danni comportamentali o cerebrali. E anche sull’inconsapevolezza che guida oggi le nostre azioni, al punto che ci chiediamo,come lo psichiatra manipolato dal criminale: “Come ho fatto ad arrivare a questo punto?” Per sentirci rispondere dall’acuta mente malvagia: “Hai fatto come fanno tutti: un passo alla volta.” Già: step by step perdiamo la coscienza, abbandoniamo pezzi di memoria e di vita, incollati a schermi dove sprechiamo ore che sembrano pochi minuti, come se la vita fosse di qualcun altro.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: