La regina di Camelot

 

jackieLa storia dell’assassinio di Kennedy è per me un vero tormentone, mi perseguita fin da quando ero piccola. Non è stato l’unico presidente assassinato negli USA che ne hanno fatti fisicamente fuori quattro, ma insieme a Lincoln è il più celebre. Però Kennedy, rispetto a Lincoln che abolì la schiavitù, non si può dire che abbia fatto qualcosa di speciale, dunque perché imperitura memoria?

Il film di Pablo Lorrain offre una chiave di lettura che rimette al centro della scena (molto shakespeariana) la regina, e cioè Jacqueline, la moglie giovane colta elegantissima e glamour che seppe fare del marito un’icona, un mito americano di speranza e fiducia perdute per sempre e ben presto travolte dall’orrenda guerra in Vietnam.

Oltre alla indubbia magnifica prova d’attrice di Natalie Portman, alla ricostruzione fedele degli ambienti, dei filmati, delle giornate tragiche che vanno dall’assassinio al funerale, il film ci lascia perciò quel dubbio che nel film è Bob a insinuare e cioè che i Kennedy non abbiano fatto granché, se non risolvere una crisi cubana provocata da loro stessi. “Siamo bella gente” dice Bob, e su quell’aspetto glam, leggendario di “bella gente con ideali” Jackie seppe lavorare per offrire unl ricordo immacolato a un paese bisognoso di miti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: