un borghese piccolo piccolo

Povero Godard! Nell’impietoso ritratto, girato ironicamente alla sua maniera, il regista che fu venerato da una generazione di cineasti e critici, un talento indubitabile del cinema, appare un artista nevrotico, geloso, meschino, invidioso dei colleghi che ipocritamente chiama “maestri” e con cui non sa condividere idee e nemmeno una bella serata in compagnia. Un borghesuccio che cerca di infiltrarsi, ormai molto fuori tempo, nelle rivolte studentesche del Maggio del 1968, per coglierne l’essenza giovanile, la purezza rivoluzionaria, ma alla fine peccando di paternalismo e di qualcosa che per un artista è irredimibile: il proprio personale punto di vista, l’io che ai rivoluzionari non piace mai, perché tutto deve essere comune, collettivo, assembleare.

Ma il film del regista dal nome che per me è un po’ uno scioglilingua, Hazanivicius (autore del bellissimo e nostalgico “The artist” ), basato sul memoir della moglie di Godard (anche lei con un cognome che non scherza, Anna Wiazemsky) si concentra più sugli aspetti privati, sulla relazione amorosa sbilanciata tra un quasi quarantenne e la diciannovenne aspirante attrice che deve pur sentirsi dire dal sarcastico Godard che gli attori non valgono nulla, sono disprezzabili perché non pensano, fanno tutti ciò che viene chiesto loro, sono senza coscienza. Come sempre, quando di un artista si raccontano gli aspetti della vita personale, intima, familiare, escono le magagne e la luminosità di certe opere risulta offuscata dalle manie, persino dalle ossessioni politiche di anni in cui tutti furono presi da furore rivoluzionario.

Se un giovane spettatore vede questo film, resta orripilato da questo egocentrico presuntuoso antipatico e maschilista. Perciò, è meglio se il giovane spettatore va a vedere “A bout de souffle” (Fino all’ultimo respiro), che Godard girò a 28 anni, e inventò un nuovo modo di fare cinema, con due indimenticabili attori, e un modo affannoso, instabile, di filmarli, un occhio che rincorre la vita altrui, uno stile che poi hanno copiato tutti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: